venerdì 17 maggio 2013

La mia passione per lo spinning


Sono salita su una bici da spinning circa dodici anni fa nella palestra dove attualmente insegno in collaborazione con un altro istruttore. E' stato subito amore a prima vista, o meglio amore a prima pedalata; si perché lo spinning è così o si ama o si odia, non ci sono vie di mezzo. 

Ho passato molti anni della mia vita nelle palestre della provincia di Livorno e Pisa, provando ogni genere di corso e arrivando anche in sala pesi, un'attività che non ho mai amato. 

Nella sala pesi sono rimasta per circa due anni grazie ad un istruttore molto qualificato, che mi ha fatta appassionare a circuiti di esercizi che comprendevano bici e corsa. Ero arrivata al punto che molti mi chiedevano quando avevo la prossima gara.


Lo step è stata un'altra attività di fitness che ho fatto per quattro anni di fila alternandola con lo spinning molto divertente e se fatta correttamente molto allenante. 

La corsa non è il mio forte, ma mi è sempre molto piaciuto correre sul tappeto in palestra guardandomi un video o ascoltando musica. 

Adoro anche le discipline olistiche, ma solo in periodi in cui ho bisogno di ricaricare le pile; sono molto attiva ed abituata alle attività aerobiche, ma sono convinta che il pilates e l'educazione posturale siano un ottimo compromesso, per rendere completo il mio allenamento. 

Lo spinning, alternato con tutte queste attività ed altre che non vi ho elencato, è stato per molti anni la mia attività principale per circa otto anni di seguito, fino a quando per motivi personali mi sono fermata per due anni. 

In questo periodo di inattività dallo spinning e da qualsiasi attività fisica ho sofferto molto, mi sentivo scarica e giù di corda. Quando ho ripreso, il mio entusiasmo mi ha portata a decidere di diventare un Istruttrice per approfondire questo amore per quest'attività a me così cara. 


Ho iniziato aumentando gli allenamenti e osservando tutti gli istruttori con cui pedalavo cercando di carpire tutto ciò che mi sembrava più in sintonia con il mio modo di essere. 

A Gennaio del 2012 chiuso un periodo molto brutto della mia vita, ho iniziato la certificazione spinning che si è conclusa solo nella teoria ad Aprile del 2012. 


Da allora è stato tutto in salita, mille difficoltà di ogni tipo, come la preparazione dell'allenamento e delle lezioni al PC, con gli altri istruttori, con gli allievi e sopratutto la grande difficoltà di tirare fuori me stessa durante le lezioni. 

Ci sono stati e ci sono, istruttori/ttrici che mi hanno aiutata, mi hanno dato consigli e incoraggiata e queste persone le ringrazio di cuore.


Avercela fatta in questa impresa mi ha reso felice perché, avendo rinunciato in passato a questo sogno, pensavo di aver perso tempo e di non avere un'altra occasione. Tutti noi dobbiamo coltivare e seguire i nostri sogni, nel rispetto di noi stessi e delle persone che abbiamo accanto. 

Questo weekend sono stata per la prima volta alla fiera del Fitness a Rimini, in estate parteciperò a molti eventi,  e a settembre continua la mia grande avventura.

Cos'è lo spinning per me? allenamento, divertimento, relax, evadere dal mondo e dai problemi esterni e la grande possibilità di tirare fuori me stessa mentre coltivi la passione per le bici e per la musica. 




domenica 5 maggio 2013

Paccheri tonno e olive


Questo Maggio non ci ha ancora regalato qualche giornata di sole per andare al mare: anche oggi piove. 

Devo trovare assolutamente qualcosa per rendere più sorridente questa giornata così buia e triste, basta mettersi in cucina prendere gli ingredienti e il divertimento inizia.



venerdì 3 maggio 2013

Una carrellata delle mie torte e biscotti


Oggi ho voglia di visitare il mio blog, percorrendo i post di tutti i dolci e biscotti che ho creato, valutando i miei progressi.

Si, perché la cosa che adoro di più è cucinare i dolci, che siano dietetici o meno non ha molta importanza, basta che siano buoni e possibilmente di bell'aspetto. 

Iniziamo con la storia dei dolci del mio blog.


giovedì 2 maggio 2013

La mia passione per il cavallo


Tutti noi abbiamo delle passioni, delle cose che adoriamo fare è che ci divertono. Quando ero piccola e ho iniziato a fare disegni, c'era un animale che ritraevo molto spesso, talmente spesso che tutti coloro che vedevano la mia creazione pensavano possedessi il dono del disegno.

Il cavallo, è stata fin da quando ero piccola, e lo è tutt'ora, la mia grande passione. Sognavo di cavalcare, ma ho potuto realizzare questo sogno solo a 23 anni. Che peccato!! mi vedevo così bene, vestita con la divisa da amazzone a saltare gli ostacoli più difficoltosi.


Adoro tutto ciò che riguarda i cavalli e l'equitazione, non amo le gare di corsa, prediligo il salto ad ostacoli o il dressage, perché rappresenta la massima abilità nell'addestramento e nella conoscenza di questo animale così regale. 

Quando mi sono iscritta all'Università e sono riuscita a finanziarmi con la prima borsa di studio il primo corso di equitazione, sono partita così entusiasta che il mio istruttore dopo la terza lezione, credendo fossi una veterana, mi ha fatto provare il galoppo.

Il risultato è stato un bel volo con caduta sulla pista: il mio cavallo, a differenza del mio istruttore, aveva capito che non ero così esperta. Senza lamentarmi, mi sono fatta due chilometri a piedi  per tornare a casa, e con un bel mal di schiena ho nascosto ai miei genitori la caduta; avevo paura che mi impedissero di tornare al maneggio. Due giorni di riposo con antidolorifici e la mia avventura è continuata.

Esperienza unica il galoppo in pineta, sulla spiaggia e la passeggiata nel mare. Sono passati molti anni, adesso non è più possibile portare i cavalli sulle spiagge, ma questo ricordo per me è ancora vivo. 

Dopo molti anni di inattività, dovuti allo studio, al lavoro e alla vita personale, ho ripreso l'equitazione questa estate in montagna. Dopo appena due ore, ero già tornata molto più pratica e spigliata nel portare il cavallo e avevo quasi completamente perso il timore. 

Il giorno prima di partire, per tornare a casa ho fatto un escursione a cavallo di quasi quattro ore, salendo una montagna, mi sono resa conto che avevo bisogno di nuove lezioni per poter tornare sicura come lo ero un tempo. 

E' stata comunque un esperienza elettrizzante, fidarsi completamente di un cavallo che metteva gli zoccoli in appena cinquanta centimetri di terreno, evitando di cadere giù dal dirupo, è stato facile e naturale. 


Da circa un mese ho iniziato con grande entusiasmo un corso di equitazione e sta andando veramente bene. Dopo aver ripreso la pratica del trotto adesso sto saltando le prime barriere e non vedo l'ora di tornare al galoppo.

Il cavallo è un animale, molto sensibile, dolce e di una bellezza unica. Ogni cavallo ha un carattere e delle particolarità che lo contraddistinguono l'uno dall'altro. Spazzolarlo, pulirlo, coccolarlo e prepararlo per il lavoro ti mette in condizione di conoscerlo e di farti conoscere. 

Stasera invece di postare una foto di una mia ricetta, mi sono permessa di raccontare qualcosa di me. Si, perché non solo amo cucinare e sperimentare, ma c'è anche qualcos'altro che mi fa emozionare e mi fa sentire viva come non mai.